Ecco Ayayi, la metaumana

Ayayi

Ayayi, la nuova top influencer cinese, la Ferragni asiatica in altre parole. Una bellissima ragazza in gamba, con un piccolo difetto: non esiste.


In Cina, i KOL (key opinion leader) sono diventati un importante punto di riferimento per i consumatori. Visto il rapidissimo correre della tecnologia in Cina, Ranmai Technology ha creato Ayayi, il primo “meta umano” influencer, una persona digitale iperrealistica dotata di intelligenza artificiale. Ayayi è stata lanciata sulla piattaforma di e-commerce Xiaohongshu, ottenendo quasi tre milioni di visualizzazioni sul suo primo post e circa 40.000 nuovi follower durante la notte.

In Cina e Giappone negli ultimi anni gli Idol digitali sono cosa comune, per esempio la cantante Hatsune Miku lanciata nel 2007 è un caso di successo. Un’altra influencer digitale famosa è Lil Miquela, su Instagram. Ma Ayayi è (nelle intenzioni dei creatori) oltre, perché la tecnologia usata per crearla consente una texture della pelle molto più adattabile a varie luci e ombre, tanto che al suo debutto molti non hanno capito di avere a che fare con un essere digitale. Inoltre come nel caso degli influencer tradizionali, è possibile interagirci, cosa che i nativi digitali asiatici a quanto pare preferiscono.

Inoltre gli Idol digitali hanno diversi vantaggi: non rischiano di compromettere la propria immagine mostrandosi non perfetti, oppure rischiando di dire/fare involontariamente la cosa sbagliata o di finire in uno scandalo. Possono garantire interazione 24h/24 e soddisfare programmi insostenibili per gli umani. Sono bravi a stabilire relazioni uniche con i fan tramite UGC (contenuti generati dagli utenti). 

Ayayi collaborerà a breve con Guerlain e altri marchi famosi, e si pensa che sarà l’apripista per altri meta umani influencer.

Cripto – 12 luglio