“Facta” contro la disinformazione: le parole di Giovanni Zagni

Il direttore di Pagella Politica, Giovanni Zagni, racconta l’importanza del fact checking dell’informazione responsabile.

Nasce durante l’anno della pandemia il progetto “Facta”, diretto dallo stesso Zagni, che mette al centro i fatti e la verità come armi per combattere la disinformazione.

La velocità dei nuovi mezzi di comunicazione spesso distrae il lettore, lo spettatore o l’utente che dimentica di dedicare la giusta attenzione ai contenuti, spesso valutandoli superficialmente. Proprio per questo motivo è necessaria una guida all’informazione, non tanto alla lettura dei contenuti, ci dice Zagni, ma piuttosto all’utilizzo dei mezzi a disposizione.

La news literacy e l’alfabetizzazione digitale devono trovare il loro posto fisso nel percorso educativo di ogni cittadino “i ragazzi usciti dalla scuola dell’obbligo dovrebbero già avere queste conoscenze” secondo il direttore di Facta.

La responsabilità di un’informazione corretta però è soprattutto degli informatori stessi che devono sempre tenere a mente la loro vera missione: comunicare responsabilmente.

Forse non è verosimile pensare ad un mondo dell’informazione guidato dall’etica, ma si può sempre sperare in professionisti consapevoli dei rischi della disinformazione e quindi impegnati per eliminarla.