Fiumi di plastica

inquinamento fiumi

Nell’ultimo decennio è esplosa la questione dello smaltimento dei rifiuti di plastica, anche in merito alle enormi isole galleggianti comparse negli oceani. Tutto questo materiale di scarto arriva nei mari trasportato, principalmente, dai fiumi.

Fino al 2017, diversi gruppi di scienziati e ricercatori ritenevano che il maggior flusso di plastica transitava verso il mare attraverso i fiumi più grandi al mondo: come il Nilo, il Rio delle Amazzoni e il Fiume Azzurro. A scagionare i grandi corsi d’acqua è una ricerca pubblicata su Science Advances, in cui viene evidenziato che l’80% dei rifiuti di plastica viene trasportato negli oceani da oltre 1000 fiumi sparsi in ogni continente; in particolare da piccoli corsi d’acqua che attraversano aree urbane molto popolate. Questo dato porta un notevole cambio di prospettiva e allarga a dismisura l’area in cui si deve estendere un intervento piuttosto urgente per la salvaguardia del nostro Pianeta.  

Sono diversi gli atteggiamenti per cercare di proteggere oceani ed ecosistemi d’acqua dolce, come scegliere cannucce di carta biodegradabile piuttosto che di plastica, procurarsi bottiglie riutilizzabili, acquistare prodotti sfusi e non imballati nella plastica, partecipare alle iniziative volte alla pulizia di spiagge e altri luoghi particolarmente esposti al pericolo di inquinamento ambientale.

Leggi l’articolo di National Geographic.

Dai uno sguardo alle nostre fonti.

Leggi tutti gli articoli DeAretè.