Quanto costano le riunioni “inutili” online?

smartworking

Le troppe riunioni lavorative stanno diventando un problema per alcuni lavoratori. Se già in tempi pre pandemici questa modalità di confronto sul posto di lavoro toglievano del tempo alle normali attività produttive (il Sole24Ore ne parlava già nel 2017), l’emergenza sanitaria e la necessità di operare in smart working hanno esasperato questo aspetto. È giusto trovare un momento dedicato alla comunicazione e all’interscambio tra colleghi in una situazione in cui non è possibile interfacciarsi fisicamente, ma c’è il rischio di usare questo strumento in modo sbagliato. Troppe riunioni e partecipanti dunque, al momento sbagliato e condotte in maniera improduttiva. A risentirne per prima è l’attenzione del dipendente, che finisce per essere canalizzata scorrettamente. Perché questo non accada è possibile, per il team, porsi degli obiettivi e rispettare alcune semplici linee guida. Importante anche tenere a mente il costo che il tempo dei lavoratori ha per l’azienda, così che sia di stimolo ad un impiego più utile dello stesso.

https://www.ilsole24ore.com/art/le-organizzazioni-aziendali-oggi-soffrono-riunionite-AES98gQB

https://www.repubblica.it/economia/2021/02/23/news/attenzione_perche_le_troppe_riunioni_sono_diventate_un_problema-288897752/